Competenze richieste al Dirigente

Gestire efficacemente una Istituzione formativa implica che i suoi dirigenti siano in possesso di marcate conoscenze ed esperienze pedagogiche, didattiche e culturali, ma anche di solide competenze operative specifiche.
Queste competenze non consistono nell’applicazione di generiche capacità manageriali in quanto il mondo della formazione evolve in contesti culturali e sociali e con obiettivi che lo rendono specifico rispetto a gran parte delle altre attività economiche e amministrative.

Le competenze richieste sono di quattro tipi in funzione dei quattro compiti essenziali del Dirigente:

  • Garantire il funzionamento dell’Istituto in quanto Organizzazione.
  • Curare lo sviluppo delle relazioni interpersonali all’interno dell’Istituto.
  • Promuovere la qualità dell’insegnamento e dell’apprendimento.
  • Vegliare ai rapporti con i contesti dell’Istituto.
Ma per far fronte a questi compiti il dirigente deve saper definire la propria identità e il proprio ruolo nel quadro degli obiettivi dell’Istituto in cui opera, e più in generale della Scuola.

Queste competenze sono legate tra di loro e il dirigente le utilizza congiuntamente o susseguentemente durante la giornata, la settimana, l’anno di lavoro: da qui l’immagine della «Ruota delle competenze» utilizzata di seguito.

 


GeFo - Gestione della Formazione